fbpx

Maltagliati al pesto

Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”

Cosi William Shakespeare scriveva ne La tempesta. I sogni…..i sogni ci aiutano sempre, per vedere per darci forza.

Io sono un sognatore cronico, d’altronde come si dice se lo puoi sognare lo puoi fare.

Nulla può fermare i nostri sogni, loro devono essere il carburante che ci tiene vivi, una persona senza sogni è una persona vuota, spenta, grigia.

Ho sempre inseguito i miei sogni, e loro mi hanno portato, qui dove sono adesso e continuo a sognare, perché non voglio fermarmi, bisogna avere sempre un obbiettivo ben chiaro nel percorso.

Sognare è semplice, ed è divertente. Semplice, come questi maltagliati al pesto, fatti a mano che sono l’ideale in questa giornata calda di maggio.

Maltagliati al pesto x 2

200 gr di farina

2 uova

per il pesto

100 gr di basilico fresco

80 ml di olio evo

40 gr di parmigiano

1 spicchio d’aglio

10 gr di pinoli

Inizia ad impastare la pasta, versa a fontana la farina su una spianatoia. Sposta un pò di farina, che aggiungerai se ce n’è bisogno. Aggiungi le uova al centro della fontana, e con una forchetta inizia a sbattere le uova, poi pian piano inizia ad incorporare la farina e inizia ad impastare.

Dopo aver ottenuto un composto liscio, avvolgi l’impasto in una pellicola e lascia riposare in frigo per circa mezz’ora.

Lava il basilico e mettilo in un bicchiere alto, assieme ai pinoli l’aglio e il parmigiano. Inizia a frullare con il minipimer e aggiungi l’olio a filo, fino ad ottenere un composto granuloso.

Riprendi la pasta e stendi, taglia delle strisce rettangolari di circa 5 cm e inizia a tagliare a triangoli e trasferiscili su un vassoio infarinato.

Cuoci la pasta in abbondante acqua salata, scola e passa in padella con il pesto ad amalgamare.

Servi

Buon appetito

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close